Tag

, , , , , , , , ,

yellow.svgIl Serial Killer di Botticelli ha un nuovo complice Wlodzimierz Umaniec, un ragazzo polacco di 26 anni che si fa chiamare Vladimir Umanets. È l’inventore dello Yellowism, un presunto movimento artistico contemporaneo che si ispira a Marcel Duchamp.
In particolare all’episodio in cui Duchamp, apponendo la sua firma su un orinatoio industriale, lo fece diventare automaticamente un “pezzo d’arte”. Ma lo Yellowism è un po’ più complicato di così perché Vladimir Umanets – che guarda caso è un anagramma di “I’m true vandalism” – ritiene che firmando una qualsiasi opera d’arte esistente, questa possa essere trasformata in un opera yellowist.

È quello che è successo lo scorso ottobre alla Tate Modern Gallery di Londra: Umanets si è introdotto nel museo come un qualsiasi visitatore e, approfittando di un attimo di distrazione delle guardie, ha scritto con un pennarello nero “Vladimir Umanets – A potential piece of yellowism” sull’angolo di una tela di Mark Rothko del 1958 dal titolo Black on Maroon.Rothko yellowizzato

Attualmente, per questo atto vandalico, Umanets sconta due anni di carcere nelle prigioni inglesi, una sentenza arrivata in tempi brevissimi (13 dicembre 2012) dove il giudice Roger Chapple spiega che l’azione è stata “entirely deliberate, planned and intentional”.

Il restauro dell’opera di Rothko è già stato programmato, ma presenta non poche difficoltà date dal forte inchiostro nero del pennarello.

Rothko - Black on Maroon

Bisogna stare molto attenti a queste forme di arte fai da te soprattutto quando, come in questo caso, alle spalle non c’è alcun contenuto. Molti, però, sono attratti da questo misterioso movimento artistico proprio per la sua enigmaticità. Il manifesto dello Yellowism è disponibile on line e, a leggerlo, si capisce che nemmeno il suo inventore sa bene cosa ha inventato. Eccone alcuni stralci:

Yellowism is not art or anti-art
(Dunque, per logica, non può essere altro che vandalismo, dati i risultati)

Pieces of yellowism are not visually yellow, however sometimes can be.
In Yellowism the visibility of yellow is reduced to minimum; yellow is just an intellectual matter
(Prego? Che diamine vorrebbe dire? Non è legato al colore giallo, ma al senso mentale del giallo? What da fuck?!)

Every piece of yellowism is only about yellow and nothing more
(Ma non è la contraddizione palese di quello che ha affermato appena sopra?)

All manifestations of yellowism have the same sense and meaning, and express exactly the same
(Quest’atteggiamento nichilista nei confronti dei contenuti, che fa figo, nasconde la completa mancanza di senso e significato)

Se vi va, potete continuare a leggerlo qui, così vi fate due risate.

Vladimir Umanets

Vladimir Umanets

A ben vedere Vladimir Umanets più che un artista pare una persona molto molto annoiata con altrettanta fantasia, che s’inventa un sedicente movimento artistico per avere i classici 5 minuti di celebrità di warholiana memoria.

orinatoio Duchamp

Documéntati:
Articolo sull’arresto di Vladimir Umanets.
Articolo sull’assalto al dipinto di Rotko alla Tate Modern.
Risposta della famiglia Rothko all’atto vandalico.
Articolo sullo Yellowism.
– Account Twitter di Vladimir Umanets.
Sito ufficiale dello Yellowism.

Annunci